16|febbraio - Promemoria_Auschwitz: oggi la partenza per 150 giovani trentini

Cos'è Promemoria Auschwitz, il progetto delle due province autonome di Trento e di Bolzano che porterà, nei prossimi giorni, 300 ragazze e ragazzi trentini ed altoatesini a visitare i campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau cercando di annodare, stretto, un filo di memoria che si fa sempre più sottile e debole per le nuove generazioni?
Promemoria Auschwitz, a dire il vero, non è ancora. Può essere, diventerà, sarà quello che le trecento ragazze e ragazzi vorranno e saranno capaci di farlo diventare. È una scommessa grande è difficile, per i ragazzi e per chi vuole credere in loro. Affidare ed assumersi responsabilità, seminare, curare e voler bene alle piantine che nasceranno.
Promemoria Auschwitz è una semina che chiederà fatica e vedrà anche tempi difficili. Ma è una possibilità decisiva per sensibilizzare i giovani alla Storia e alla Memoria, cibo indispensabile per questo nostro tempo sbadato e difficile.

150 ragazzi trentini sono partiti oggi nel primo pomeriggio per la Polonia, destinazione Cracovia, all'interno del progetto "Promemoria_Auschwitz.EU - Il viaggio della memoria", che li condurrà a vivere un'avventura importante per comprendere il passato e allo stesso tempo per poter vedere il proprio presente e il proprio futuro con altri occhi. La prima tappa del viaggio c'è stata già oggi pomeriggio, a Bolzano. Qui, assieme ai 150 ragazzi altoatesini, s'è tenuta l'assemblea regionale di partenza. Il 19 febbraio, quando i trentini saranno già a Cracovia, saranno raggiunti dall'assessora alle politiche giovanili Sara Ferrari.

"Promemoria_Auschwitz" è un progetto di educazione alla cittadinanza europea per accompagnare le giovani generazioni, tramite la conoscenza degli eventi bellici del recente passato, verso la consapevolezza critica del presente e delle sue sfide. Il viaggio della Memoria ha preso il via oggi pomeriggio alle 13,30 con la partenza dei trentini da Piazza Dante ed è proseguita poi con il raduno dei ragazzi e l'assemblea regionale con i pari età altoatesini presso la Casa della Cultura "Walther" in via Sciliar 1 a Bolzano.
All'assemblea regionale, alla quale hanno preso parte oltre 300 ragazzi coi loro accompagnatori, erano presenti gli assessori provinciali altoatesini Christian Tommasini, Philipp Achammer, nonché Giampiero Girardi, direttore dell'Ufficio giovani e servizio civile della Provincia autonoma di Trento. In serata gli studenti sono partiti per Cracovia, dove, nei giorni successivi i ragazzi visiteranno il Museo Fabbrica di Oscar Schindler, il ghetto e il quartiere ebraico, quindi i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. Sempre il Polonia, il 19 febbraio i trentini saranno raggiunti anche dall'assessora alle politiche giovanili Sara Ferrari.
Il progetto "Promemoria_Auschwitz", portato avanti dall'associazione di promozione sociale "Deina Trentino Alto Adige", è sostenuto finanziariamente dalle Province autonome di Bolzano e di Trento, dalla Provincia e dal Comune di Trieste e dai Comuni di Cesena, Forlì, Pordenone, e gode del patrocinio del Senato della Repubblica Italiana. Collaborano all'iniziativa l'associazione "Arbeitsgemeinschaft der Jugenddienste AGJD", Arciragazzi e Arci Trentino. I ragazzi trentini e altoatesini si ritroveranno in Polonia assieme ad altri 750 ragazzi e ragazze provenienti da tutt'Italia.

E' possibile seguire il racconto del viaggio sul sito http://www.deina.it/#!live/cw11