Tu sei qui

Servizio civile: un 2015 di fatti

Pubblicato il Mer, 23/12/2015 - 09:35 da Gianna Zortea
Categoria: 

Tempo di bilanci per SCUP, il Servizio civile universale provinciale. Il 2015 è stato un anno intenso che ha visto aumentare le possibilità per i giovani di fare un’esperienza di servizio civile. Quest'anno sono stati infatti 414 i giovani in servizio civile, 175 i progetti presentati e 82 le organizzazioni attive. Oggi, in occasione di una conferenza stampa l'assessora all'università, ricerca, politiche giovanili e pari opportunità Sara Ferrari, il dirigente dell’Agenzia per la famiglia Luciano Malfer e il direttore dell’Ufficio servizio civile Giampiero Girardi, hanno fatto il punto su questo strumento. “I numeri dimostrano che quella del servizio civile è una scommessa vinta – ha sottolineato l’assessora Ferrari – in un anno abbiamo visto nascere e prendere forma il nuovo servizio civile. Un servizio che abbiamo voluto cambiare per essere davvero strumento per i nostri giovani”. A raccontare la propria esperienza anche due giovani attualmente in servizio civile: Federica Weiss in servizio al Comune di Trento e Saatuan Mura che sta vivendo questa esperienza all'Istituto comprensivo Trento 5.

I numeri
Nel 2015 sono state tre le tipologie di servizio civile attivate: il servizio civile universale provinciale, il servizio civile universale provinciale come opzione del programma europeo Garanzia giovani e il Servizio civile nazionale. Tre proposte attivate attraverso tre canali di finanziamento – provinciale, nazionale ed europeo - che hanno dato la possibilità a 414 giovani nel 2015 di partecipare al servizio civile. Nello specifico 160 giovani hanno aderito al servizio civile di garanzia giovani, 135 allo SCUP provinciale e 119 al servizio civile nazionale. Nel 2013 erano stati in totale 131 i giovani che avevano avuto questa opportunità, 93 nel 2012, 299 nel 2011, 113 nel 2010 e 203 nel 2009. Il servizio civile di garanzia giovani ha visto l’attivazione di 5 turni di proposizione, ovvero 5 possibili date per gli enti di presentare progetti, 5 turni per i giovani iscritti a garanzia giovani di poter aderire ad uno dei progetti presentati. Il SCUP provinciale ha visto invece due chiamate per i giovani, una a settembre e una dicembre. Per quanto riguarda il solo SCUP, nel 2015 sono stati presentati dalle organizzazioni di servizio civile 175 progetti, 3 dei quali risultavano a totale autofinanziamento. 19 sono stati valutati come non idonei, mentre altri 6 sono stati presentati fuori termine. Di questi 95 sono stati attivati in ambito dell’assistenza, 67 della cultura, 7 nelle politiche giovanili, 3 in attività comunali, 2 nel settore internazionale e 1 nel marketing. Sono in tutto 145 le organizzazioni iscritte all’Albo provinciale, di cui 112 provinciali. Di queste attive, ovvero che hanno presentato progetti nel corso dell’anno, sono state 82. Tra le novità del servizio civile la possibilità anche per le aziende di progettare. Nel 2015 sono state già 3 le aziende che hanno proposto progetti di servizio civile. Nel 2015 sono stati 451 i posti disponibili, 319 per SCUP e 132 per il servizio civile nazionale. Ma la richiesta è ancora maggiore. Sono infatti 864 i giovani che nel 2015 hanno chiesto di aderire al servizio civile.